Attraverso lo Specchio

Avventure di due viaggiatori erranti nel regno di Oz

Citizenship Day!

Ciao a tutti!!!

E con oggi abbiamo richiesto ufficialmente la nostra cittadinanza australiana… entro qualche mese se tutto va bene saremo ufficialmente degli Ozieeeee!!!!

Vi terremo aggiornati, con un nuovo C-day quando ci accetteranno la richiesta… e poi un altro C-day quando ci daranno il passaporto!

Si, insomma… siamo in vena di festeggiamenti, perché no?! Ogni C-day sarà una scusa per fare qualcosa di diverso… stasera concerto dei Train per esempio!

Ciao, state tonnati!!!

Sydney Festival 2011

image

…anche questa è Australia… concerto e balletto all’aperto gratis per il Sydney Festival, picnic, bicchiere di vino e un mare di gente!


Buon inverno, alla prossima!

L’ultima arrivata in cangurland

image

Ciao!
Due righe veloci x condividere con voi il nostro ultimo acquisto, che ha ufficialmente varcato la nostra soglia il 10dicembre!

Alla prossima!
D.F

Il bello dell’Australia

Non volevamo intitolare questo post “il brutto dell’Italia”, sembrava troppo negativo… però provate a immaginare quante sono le probabilità che una persona mandi una lettera di denuncia come questa nel vostro condominio, o un’altro qualunque di vostra scelta…

nexus investigation.gif

Nota: le cancellature sono nostre per evitare di fare pubblicità alle persone sbagliate… nella lettera originale era tutto in chiaro!

Nota2: per questo motivo abbiamo anche pensato che le signorine in questione abbiano un reparto marketing della madonna, perché è impossibile non chiedersi se questa lettera gli abbia fatto più male o più bene!!!

Sydney FlugTag 2010

Cos’è il Flugtag?! COS’È IL FLUGTAG?! No dico… sul serio state chiedendo cos’è il flugtag?!

Ok, mettiamola così… RedBull Flugtag, meglio?

Ok, allora le foto… con queste siamo sicuri che non avrete più dubbi!!

Consigliamo di andare con gli amici x una giornata divertente, lo fanno anche all’idroscalo a Milano, le cose non succedono esattamente come sui video di youtube o nelle pubblicità… i tempi tecnici tra un “volo” e l’altro rendono le cose più lente di quanto uno si aspetti, ma la gente che si butta dal trampolino è completamente matta, e vale la pena di farsi un giro, almeno una volta!!!

Noi dopo un po’ abbiamo deciso di farci una passeggiata nel parco di Sydney… forse 4 ore possono essere troppe, e comunque ci sono così tante belle cose a Sydney che è stata una fortuna avere con noi una macchina fotografica!

Panico al woolworth!

Ciao a tutti!

Un micropost per segnalarvi un aneddoto di vita australe, vorrei un attimo di attenzione, perché stiamo per parlare di qualcosa a suo modo tragico.

Al Woolworth di Lane Cove hanno introdotto i carrelli a moneta, come quelli cui siamo abituati da noi: tutti legati insieme, metti la moneta e per riavere la tua moneta devi rimettere il carrello dove l’avevi trovato, abbiamo tutti presente immagino!!

PANICO.

Siamo arrivati al supermercato e c’era la fila per prendere il carrello, gente che si consultava in vano senza capire, che cercava di infilare monete nella fessura dove si infila la catena; e poi c’era lei, questa madre di famiglia che è rimasta a guardare i carrelli per una trentina di secondi dal momento in cui siamo arrivati noi, ma non sappiamo: magari era lì da due giorni… chi può dirlo. Poi la disperazione si è dipinta sul suo volto e… HA RINUNCIATO!!! Davvero, ha rinunciato! Ora vorrei che pensaste anche voi per un attimo a questa famiglia che non ha festeggiato il Natale perché la mamma non è riuscita a staccare il carrello del woolworth. Immaginiamoli insieme davanti alla tavolata imbandita per il pranzo, che ciucciano cracker scaduti e scatolette di tonno… ma per una volta vi chiedo comprensione per loro: Basta deriderli!!!

Melbourne Cup 2010

Una nazione ferma per una corsa di cavalli, un mare di cappellini, tanta birra, e il sole del Sud… ecco la ricetta per la Melbourne cup!

Naturalmente l’edizione del 2010 è speciale… per questo abbiamo deciso di andarci: era la 150a… e se anche voi siete increduli e state facendo mentalmente il calcolo, sì: il tutto è iniziato nel 1861!

E fin da subito la storia racconta di aneddoti gustosi, come il fatto che già allora per attirare più visitatori avevano benpensato di lasciare l’ingresso gratuito per le signore… l’idea di Robert Bagot era semplice e geniale: lui pensava che “where ladies went, men would follow“.

150 anni dopo… come dargli torto?


Abbiamo fatto un mare di foto, ma vi inviamo solo una selezione… come potete forse intuire, dal momento che ormai siamo residenti Australiani a tutti gli effetti, ci siamo per una volta lasciati andare agli usi e costumi locali… cioè a dire, abbiamo aperto il rubinetto dello spumante e ci siam fatti portare dalla corrente!!!

Ah… l’edizione del 2010 è stata speciale anche perché, pur comprendendo una corsa di cavalli, cappellini e birra, è venuto giù un temporale che pareva dovesse affondare l’Australia!


Ciaoooo!

Something to remember







Ciao!

Deb e Fabri

Nuovi progetti a colori!

Ciao a tutti!!!

Volevamo farvi sapere che Deb ha un blog tutto nuovo, bilingue, pieno di cose carine e interessanti!

Si chiama Lilac & Yellow… dateci un occhiata se avete un minuto!!!

A presto!

Steven Bradbury

…non è successo di recente, ma abbiamo trovato questo video nel nostro archivio e non siamo riusciti a non condividerlo con voi!

Steven Bradbury ha partecipato nel 2008 alle Olimpiadi invernali… e diciamo che non era tra i favoriti, ma nonostante questo ha meritato l’oro! È stato un grande successo, l’Asutralia è orgogliosa di avere atleti come lui… vediamo come ha fatto!

PS: …scherzi a parte gli australiani alle Olimpiadi se la cavano sempre benone, e riescono sempre ad essere in cima alla classifica del rapporto popolazione/medaglie, cosa successa anche quell’anno!

Olimpiadi 2008 - Medagliere in rapporto alla popolazione
PPS del gennario 2013: purtroppo il video è stato rimosso da youtube. Mostrava il pattinatore che gara dopo gara, continuava ad essere tra gli ultimi ma si qualificava in modi impensabili, e perfino in finale ha vinto poiché i primi 11 sono tutti caduti nell’ultimo giro, e lui che era ultimo con sufficiente distanza da riuscire a evitarli, è riuscito a sorpassarli tutti e arrivare primo con la Gialappa’s in estasi!